Web Directory - Listing Details

è da poco finita la guerra nel 1946, quando Dario Grechi, dirigente della Società  Elettrica Est Ticino, capisce che è il momento di provare a mettersi in proprio: il settore non puಠche essere quello legato al mondo dei sistemi elettrici. L'attività  iniziale di Grechi è principalmente incentrata sul commercio e riparazione di motori elettrici, alternatori e dinamo: la ripresa del dopoguerra è imminente e questo genere di prodotti incarnano in qualche modo il rilancio produttivo del Paese. La prima vera rivelazione con sistemi illuminotecnici avviene nel 1948, quando Dario Grechi viene a conoscenza delle prime lampade a fluorescenza: nel tentativo di valorizzare quelle piccole meraviglie della tecnologia "“ in realtà  circoline da 36 Watt "“ ne inventa e prepara un "vestito", una struttura in grado di sorreggere e ottimizzare la fonte di luce all'interno del cortile della sua officina. Questa novità  viene accolta con molto stupore, poichà© porta un po' di luce bianca in un'epoca oscura in tutti i sensi e dove - nel migliore dei casi - tenui lampadine a incandescenza erano state l'unica fonte di illuminazione pubblica. Questo è sicuramente il primo prodotto di illuminazione innovativo dell'Azienda: quel giorno comincia davvero l'avventura di Grechi Illuminazione. Una volta capite le potenzialità  di questo specifico settore, Dario Grechi si getta con tutte le sue energie nello studio e nel miglioramento dei suoi sistemi di illuminazione. L'Azienda segue parallelamente per tutti gli anni a seguire, la storia dell'evoluzione dell'illuminotecnica. Lampade a scarica, ai vapori di mercurio, al sodio ad alta pressione: un procedere parallelo che proseguirà  fino ai giorni nostri, con l'acquisizione e lo sviluppo di tutte le tecnologie più avanzate del settore. Grechi, negli anni '50 basa la sua fortuna su inventiva, passione e sperimentazione, compiendo collaudi dei suoi sistemi di notte, in stradine sperdute nella campagna, con riflettori sperimentali, piantando pali a differenti distanze, collegandoli con lunghi cavi di fortuna e cercando in modo metodico e pratico l'ottimizzazione dei suoi impianti. In breve arrivano risultati e successo: l'Italia da ricostruire e da rimodernare ha bisogno di aziende come Grechi.
Views: 1266   Outgoing Hits: 0   Incoming Hits: 0   Favorites: 0  
Page Rank
Google PR: 0
Traffic Rank
0
Categoria
Elettrotecnica, Illuminazione
Argomenti
Illuminazione tecnica e architettonica
Recensione
è da poco finita la guerra nel 1946, quando Dario Grechi, dirigente della Società  Elettrica Est Ticino, capisce che è il momento di provare a mettersi in proprio: il settore non puಠche essere quello legato al mondo dei sistemi elettrici. L'attività  iniziale di Grechi è principalmente incentrata sul commercio e riparazione di motori elettrici, alternatori e dinamo: la ripresa del dopoguerra è imminente e questo genere di prodotti incarnano in qualche modo il rilancio produttivo del Paese. La prima vera rivelazione con sistemi illuminotecnici avviene nel 1948, quando Dario Grechi viene a conoscenza delle prime lampade a fluorescenza: nel tentativo di valorizzare quelle piccole meraviglie della tecnologia "“ in realtà  circoline da 36 Watt "“ ne inventa e prepara un "vestito", una struttura in grado di sorreggere e ottimizzare la fonte di luce all'interno del cortile della sua officina. Questa novità  viene accolta con molto stupore, poichè porta un po' di luce bianca in un'epoca oscura in tutti i sensi e dove - nel migliore dei casi - tenui lampadine a incandescenza erano state l'unica fonte di illuminazione pubblica. Questo è sicuramente il primo prodotto di illuminazione innovativo dell'Azienda: quel giorno comincia davvero l'avventura di Grechi Illuminazione. Una volta capite le potenzialità  di questo specifico settore, Dario Grechi si getta con tutte le sue energie nello studio e nel miglioramento dei suoi sistemi di illuminazione. L'Azienda segue parallelamente per tutti gli anni a seguire, la storia dell'evoluzione dell'illuminotecnica. Lampade a scarica, ai vapori di mercurio, al sodio ad alta pressione: un procedere parallelo che proseguirà  fino ai giorni nostri, con l'acquisizione e lo sviluppo di tutte le tecnologie più avanzate del settore. Grechi, negli anni '50 basa la sua fortuna su inventiva, passione e sperimentazione, compiendo collaudi dei suoi sistemi di notte, in stradine sperdute nella campagna, con riflettori sperimentali, piantando pali a differenti distanze, collegandoli con lunghi cavi di fortuna e cercando in modo metodico e pratico l'ottimizzazione dei suoi impianti. In breve arrivano risultati e successo: l'Italia da ricostruire e da rimodernare ha bisogno di aziende come Grechi.
Indirizzo
Via Pilo, 75
20013 Magenta MI
Nazione
Italia I
Telefono
+ 39 02.97297347
Fax
+39 02.97297030
Email
info@grechi.com