Autori

Ruolo:
Autore
Indirizzo:
località Campo dei Fiori
Luvinate
VA
21020
Italia
Scarica le informazioni come: vCard
Invia un'email

(facoltativo)
località Campo dei Fiori
Luvinate
VA
Italia
21020
http://cielobuio.org
Coordinamento per la protezione del cielo notturno è un'associazione senza fini di lucro che opera in Italia per la tutela del cielo e dell'ambiente
Altre informazioni:

CieloBuio – coordinamento nazionale per la protezione del cielo notturno, si occupa dal 1997 (anno della sua costituzione) di promuovere la cultura di una illuminazione eco-compatibile e della protezione del cielo dal fenomeno dell’inquinamento luminoso. RUOLI E SCOPI:

Per questo motivo raccoglie la libera adesione di astronomi professionisti e non, di scienziati, di professionisti dell’illuminazione e di semplici interessati al problema dell’inquinamento luminoso in ogni forma che si presenti, per coordinare sul territorio italiano le attività: scientifiche, tecniche, illuminotecniche, culturali, divulgative, etc… e per sostenere le azioni legislative orientate a contrastare in modo corretto il fenomeno dell’inquinamento luminoso.CieloBuio rappresenta inoltre numerosi enti, associazioni ed osservatori astronomici (oltre 120 del territorio italiano): Elenco Aderenti

cielobuio logo

LA POSIZIONE DI CIELOBUIO NELLA LOTTA ALL’INQUINAMENTO LUMINOSO – PRINCIPI GUIDA:

CieloBuio ha come riferimento e modello da sostenere e promuovere la Legge della Regione Lombardia n. 17 /2000 in tutte le sue forme e estensioni (leggi: Emilia Romagna, Marche, Umbria, Abruzzo, Puglia e Rep. Ceca) e condivide a livello internazionale le campanie promosse dall’Internazional Dark Sky Association qualora queste siano mosse dagli stessi principi ed intenti.

In tale ambiti è particolarmente critica:
– la Posizione di CieloBuio nei confronti della norma UNI10819 e di ogni altro tentativo di legalizzare l’inquinamento luminoso ed il dispendio energetico.
– nei confronti del Protocollo di intenti di ASSIL-UAI-IDA in quanto ha dimostrato di essere utilizzatto esclusivamente strumentalmente dall’ASSIL (associazione dei produttori) proprio la dove non dovrebbe essere utilizzato ed in particolare dove ci sono già delle leggi regionali … casualmente quelle sostenute da CieloBuio).