Addio a Cini Boeri

Cini BoeriCini Boeri
10/09/2020 - È morta all'età di 96 anni la designer Cini Boeri. La famiglia lo ha annunciato il 9 settembre all'ANSA tramite un comunicato stampa, dal quale si legge:

"Architetta, designer attenta ai desideri degli utenti, staffetta partigiana durante la Resistenza, madre di Stefano, Tito e Sandro Boeri, Cini Boeri è stata una protagonista del periodo aureo della creatività milanese e italiana a partire dalla seconda metà del secolo scorso. Nata nel 1924 a Milano, in piazza S.Ambrogio, dove ha vissuto fino a pochi anni fa, nota nel mondo per le sue creazioni di disegno industriale, tra le quali la poltrona Ghost e il Serpentone, e per le sue architetture, tra cui le case progettate sull'isola di La Maddalena in Sardegna e la Casa nel Bosco di Osmate, Cini ha partecipato attivamente alla vita culturale e politica italiana, prendendo posizione su temi di etica e di impegno sociale. È stata sposata con il neurologo e comandante partigiano Renato Boeri, da cui si è separata alla fine degli anni 60, con cui avuto tre figli - Sandro, Stefano e Tito - sei nipoti e un pronipote".

Laureata al Politecnico di Milano nel 1951, dopo un breve stage nello studio di Giò Ponti, inizia una lunga collaborazione con Marco Zanuso. Intraprende la propria attività professionale nel 1963, occupandosi di architettura civile e disegno industriale.

Ha progettato in Italia e all'estero case unifamiliari, appartamenti, allestimenti museali, uffici, negozi, dedicando grande attenzione allo studio della funzionalità dello spazio e ai rapporti psicologici tra l'uomo e l'ambiente. Nell'ambito del disegno industriale si è occupata in modo particolare del progetto di elementi per l'arredo e componenti per l'edilizia. Diverse sue realizzazioni sono presenti in musei ed esposizioni internazionali.

Ha tenuto conferenze e lezioni presso diverse università e istituzioni in Italia ed all'estero, a Berkeley, Barcellona, al Nucleo del Deseno Industrial di Sao Paulo, al Collegio degli Architetti di Rio de Janeiro, alla Cranbrook School di Detroit, alla Southern California Institute of Architecture di Vico Marcote (CH), al Pacific Design Center e alla UCLA di Los Angeles, all'Accademia di Architettura di Mendrisio, Università della Svizzera Italiana.

Negli anni '81-'83 ha svolto, presso la facoltà di Architettura del Politecnico di Milano, corsi di "progettazione architettonica" e di "disegno industriale e arredamento".

Membro del Consiglio di Amministrazione della XVI Triennale di Milano, ha partecipato a numerose giurie di concorsi internazionali e ricevuto numerosi premi internazionali. Tra gli ultimi riconoscimenti la Nomina a Socio Onorario ADI avvenuta nel 2012.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO