Apre oggi il Museo Nazionale del Qatar

Apre oggi a Doha il NMoQ | National Museum of Qatar, progettato da Ateliers Jean Nouvel. Il Museo Nazionale del Qatar sorge intorno a una struttura storica, il Fariq Al Salatah Palace, costruita dal defunto sceicco Abdullah bin Jassim Al-Thani come sua residenza e sede del governo.

Il palazzo è stato ristrutturato nel 1975 e trasformato in Museo Nazionale del Qatar. Il museo, in posizione prominente a sud di Doha, sarà il primo monumento visto dai viaggiatori provenienti dall'aeroporto.

La pianta ad anello del Nuovo Museo Nazionale del Qatarricorda l'impostazione del caravanserraglio (il tradizionale luogo chiuso usato per la sosta delle carovane che attraversavano il deserto) poiché composta da un’intersezione di padiglioni che circondano un ampio cortile e il palazzo storico dello sceicco.

I piani dei padiglioni, le pareti esterne e le coperture sono composti da dischi che si intersecano alludendo alla forma della rosa del deserto, la formazione sedimentaria tipica dei paesi desertici.
I ‘dischi’ del Museo sono in pannelli di cemento armato, rivestiti in fibra di vetro color sabbia, che variano per inclinazione e diametro. I vuoti che si creano tra un disco e l’altro sono riempiti da facciate vetrate.
L'interno è anch'esso una sorta di paesaggio composto da incastri di dischi, con pavimenti in cemento levigato color sabbia e pareti rivestite in stuc-Pierre, un intonaco tradizionale che imita la pietra.
Il paesaggio nel parco circostante sarà caratterizzato dalla scarsa vegetazione locale ispirata al paesaggio desertico, da un giardino con piante aromatiche indigene e da una laguna artificiale.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO