Architetture visionarie per storie visionarie

Foto Santi Caleca

Foto Santi Caleca

 

I fan e i lettori appassionati di Harry Potter, la saga fantasy scritta da J. K. Rowling negli anni novanta, sapranno certamente che è uno dei piu` grandi fenomeni dell’immaginazione letteraria degli ultimi vent’anni, seconda nella storia dell'editoria per numero di copie vendute, dietro soltanto al Maigret di Simenon.

Ciò che, invece, forse non sanno è che Michele De Lucchi, alla guida dello studio multidisciplinare AMDL CIRCLE, ha ideato le copertine della nuova edizione italiana di Harry Potter 2021 di Salani Editore.

“Dalla prima edizione, i fan e i lettori di Harry Potter sono stati incantati dalle immagini e dalle rappresentazioni del mondo magico della saga. Questo carosello visivo è ricco ed allettante, eppure è così definito da aver cristallizzato l’aspetto dei paesaggi e dei personaggi nell’occhio dello spettatore, mettendo un freno ad ogni altra immaginazione”.

A seguito di questa considerazione AMDL CIRCLE fa un passo indietro, interpretando i luoghi della saga “come archetipi dell’abitare per poi rappresentarli con strutture visionarie”.

I nuovi paesaggi sono nati dall’unione tra l’immaginario progettuale dello studio e, in particolare, tra quegli edifici che hanno attinenze simboliche con i luoghi della saga e le storie di J.K. Rowling.

“Questa operazione non vuole vincolare la capacità immaginativa del lettore, ma anzi permettere ad ognuno di noi di reinventarsi, in base al proprio vissuto personale, spazi, forme e personaggi”.

AMDL CIRCLE ha creato scenari inediti che si allontanano dall’iconografia classica di Harry Potter.

“Se tutto e` già` perfetto e definito, come facciamo a creare qualcosa di nuovo? Torniamo al punto zero e rappresentiamo i luoghi come archetipi. Noi lo abbiamo fatto tramite il valore simbolico attribuibile alle nostre architetture. Ognuno sarà` libero di immaginare i volti e gli edifici che vuole e attraverso il proprio vissuto personale.
Le copertine sono frutto di una prospettiva olistica e multidisciplinare che intreccia una saga fantasy all’architettura contemporanea.
Ne deriva una proposta trasformativa dell’immaginario classico di Harry Potter che può` stimolare l’immaginario di ognuno di noi”.

Lo scorso febbraio (11-26), lo spazio espositivo dello Studio AMDL CIRCLE ha ospitato il progetto per le copertine di Harry Potter 2021.
L’esposizione ha riflettuto il processo creativo e di inspirazione che ha portato all’ideazione delle sette nuove copertine: dal disegno al modello in legno, all’illustrazione grafica, alle copertine.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO

Comments on Architetture visionarie per storie visionarie

Commenta per primo
Prego accedi per commentare