Bagno moderno: i consigli degli esperti per arredarlo con stile

Scaduto
BRAND ILLUMINAZIONE DESIGN

Disporre l’arredamento di una casa significa occuparsi di tutte le stanze e il bagno non fa eccezione: uno stile rustico, moderno, vintage o casual chic possono riflettersi in ogni angolo della casa, donandole carattere e personalità con piccoli e grandi accorgimenti.

Immagine di ricerca visiva

Ovviamente, occorre avere le idee chiare fin da subito, specialmente per il bagno, ove vanno predisposti sanitari ad hoc, ed è meglio rivolgersi a professionisti del settore dell’arredamento, ma anche del campo edile.

Per farlo è possibile affidarsi a portali specializzati che aiutano l’utente a individuare il servizio di cui necessità. A questo proposito, su prontopro.it è possibile trovare l’esperto che fa al caso proprio in modo semplice e veloce.

Quali sanitari scegliere

I sanitari da bagno classici in colore bianco sono un evergreen che, in linea generale, si adatta a qualunque stile si voglia conferire allo spazio, con le loro linee neutre e arrotondate.

Ma nell’ambito del moderno, ritroviamo elementi neri, magari in materiali innovativi come roccia e resina che conferiscono una consistenza unica nel suo genere al lavabo, spesso posto su un piano orizzontale che spezza l’idea tipica di lavandino.

Natura, minimalismo, colori caldi come il glicine e forme più arrotondate o, all’opposto squadrate, sono le proposte che si possono incontrare per rendere il proprio bagno unico e simbolo di benessere e fascino.

Praticità, spazio e innovazione sono quindi alla base delle tendenze più in voga, dove marmo e pietra spesso sono i protagonisti e i sanitari sono corredati da tecnologie moderne.

Alla tipica vasca da bagno si sostituisce sempre più spesso la doccia con uscita dell’acqua automatica o a tempo, design minimal o deliziosamente rustico. In ogni caso, un idraulico specializzato saprà come installare questi elementi, sia classici che contemporanei, senza margine di errore.

I complementi d’arredo

Non solo sanitari funzionali e di tendenza, dunque, ma anche complementi che contribuiscano a valorizzarli e a rendere il bagno un luogo pratico ma anche bello da vedere e da vivere per il relax e il comfort.

Per l’illuminazione del bagno, ad esempio, come avviene anche nel resto della casa si utilizzano spesso dei faretti da direzionare dove serve invece del classico lampadario: ciò consente di dare luce direttamente a quello che serve: la doccia, il water o il lavabo.

Le luci sospese diventano più piccole e, se il bagno è ampio, anche doppie per avere un’illuminazione più omogenea.

Il mobile con il lavabo va sempre completato da uno specchio che consenta a tutta la famiglia una veduta ampia e comoda quando ci si pettina o si fa la barba, magari con luci dedicate tutto intorno e un mobile sottostante (con sportelli o a giorno) dove inserire asciugamani e altre utility.

Laddove possibile, la mobilia è rappresentata sia da una credenza ampia ove conservare medicinali, creme e profumi, che da piani su cui predisporre decorazioni quali piante grasse o diffusori di profumo, al fine di dare quel tocco di eleganza o sfumatura rustica che può impreziosire il bagno.

Ovviamente tutto dipende dallo stile che si vuole ricreare: il legno è simbolo di country e retrò, ma non manca di avere quel tocco di chic a renderlo uno dei più gradevoli: vi si abbinano colori chiari o pastellotipici dello shabby chic (spesso lo si riprende anche in cucina o nelle altre stanze).

Marmi e colori scuri richiamano invece l’eleganza del moderno, mentre il toni del marrone chiaro e del beige sono quasi simbolici del relax, del wellness e simulano una sorta di spa casalinga ove colori, profumi e materiali si combinano con elementi quali l’idromassaggio.

Infine, se presente una finestra vanno abbinate anche tende in linea con tutto il resto mentre, se non presente, occorre predisporre una presa d’aria con ventola per il ricambio costante.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO