È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD Architects

Non ancora pubblicato Scaduto
BRAND ILLUMINAZIONE DESIGN

È stato annunciato da Savills Investment Management l'inizio della prima fase di ristrutturazione del nuovo edificio di Via Boncompagni a Roma, primo progetto italiano dello studio cinese MAD Architects.

Il complesso, il cui completamento è previsto per la primavera del 2024, è un nuovissimo ed esclusivo progetto di rigenerazione di 30.000 mq che comprende spazi di lavoro all'avanguardia, residenze private ed esercizi commerciali in una serie di quattro edifici dal design innovativo che si estendono su un intero isolato e sono elegantemente integrati nel cuore del Rione Ludovisi, nei pressi dell'ambasciata statunitense e di Via Veneto, una delle strade più famose di Roma.

Il complesso, per il quale MAD ha avuto il supporto di Starching e Buckley Gray Yeoman, propone un intervento olistico per l'area, valorizzando le identità delle varie componenti del progetto e sviluppando un'architettura lungimirante e futuristica, tenendo in considerazione il senso di comunità e l'importanza della natura.

Il progetto consiste in quattro elementi distinti:
- un moderno edificio per uffici di circa 17.000 mq, situato lungo Via Boncompagni e Via Romagna, con una contemporanea facciata in vetro, lobby d'ingresso a doppia altezza, terrazze e servizi esclusivi oltre a locali commerciali;
- ca. 4.200 mq di spazio per uffici, sapientemente progettati per preservare e celebrare la facciata storica lungo Via Sicilia;
- ca. 7.500 mq di locali residenziali di alto livello situati all'angolo tra Via Boncompagni e Via Puglie;
- uno spazio multifunzionale all'interno della Chiesa di San Lorenzo, situato all'angolo tra Via Sicilia e Via Puglie.

L'attuale progetto di ristrutturazione aumenterà il rating di efficienza energetica dell'edificio, riducendo il consumo di CO2, mentre l'approccio conservativo della progettazione mira a mantenere ampie parti della struttura esistente in cemento e a ridurre significativamente l'impatto ambientale nella fase di costruzione.
Il fotovoltaico integrato sul tetto dell'edificio produrrà elettricità a zero emissioni durante lo sviluppo.

"Per Roma", ha detto Ma Yansong, fondatore e socio principale di MAD Architects, "volevamo creare un dialogo aperto tra nuove e vecchie prospettive, creando qualcosa di leggero e fluido che generasse delicatamente un rapporto elegante con la città storica".

 71 Via Boncompagni
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto
 
È a Roma il primo progetto italiano dello studio MAD ArchitectsMAD Architects
Vedi Scheda Progetto

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO