Fuksas per il Centro Congressi Internazionale di Gerusalemme

Massimiliano e Doriana Fuksas sono stati selezionati per costruire il nuovo Centro Congressi Internazionale [ICC] di Gerusalemme, una delle città al mondo più attraenti per ospitare grandi eventi internazionali, sia per la sua storia che per la sua posizione e il suo clima meraviglioso.

L'ICC Gerusalemme è situato nel "City Gateway", un quartiere caratterizzato dalla presenza di attività finanziarie, commerciali, culturali, turistiche, d'intrattenimento, destinato a diventare la nuova porta di accesso alla città di Gerusalemme. Il "City Gateway" costituisce l'espansione del "Central Business District" - CBD, che si sviluppa a partire da Yafo Street al Centro Governativo e al Museo Nazionale. L'obiettivo del progetto è quello di consolidare e ampliare la vocazione culturale del distretto.

Il nuovo Centro Congressi Internazionale sarà realizzato attorno all’esistente Ussishkin Hall Building, che sarà riprogettato allo scopo di ospitare spettacoli e conferenze internazionali. Grazie a questo ampliamento, l’ICC di Gerusalemme diventerà il più grande centro conferenze del Medio Oriente.

Il progetto definito da Massimiliano e Doriana Fuksas insiste su un’area di 270.000 metri quadrati e comprende:
- un Centro Congressi;
- un hotel di circa 10 piani, che ospiterà circa 800 stanze;
- un edificio per uffici di 6-10 piani con spazi di lavoro in condivisione, co-working e atelier;
- due business tower, alte 36 piani, che saranno edificate sul lato Sud-Ovest del lotto, adiacente alla piazza;
- residenze
- spazi per lo shopping sorgeranno ai piani terra degli edifici e lungo le strade pubbliche principali.
- un parcheggio sotterraneo consentirà la sosta di veicoli privati e pubblici, agevolando inoltre il carico e lo scarico di merci;
- una grande piazza - la ICC Plaza - punto di incontro a nord dell’area, su Sderot Shazar, collegata alle vie circostanti da passaggi pubblici pedonali.

Oltre all'accesso pedonale, ciclabile e veicolare, il sito è anche facilmente accessibile tramite infrastrutture di trasporto che portano direttamente all'ICC Gerusalemme, nel cuore del City Gateway, dove si trova un'arteria di trasporto centrale, di fronte alle stazioni ferroviarie e degli autobus, che consente a tutti i partecipanti agli eventi di raggiungere la città e il centro conferenze dall'aeroporto Ben Gurion, in modo semplice e con la massima praticità.

Una particolare attenzione è stata dedicata alla sostenibilità delle strutture in termini di risparmio energetico, al ciclo di vita dei prodotti, alla salubrità degli ambienti interni, alla scelta dei materiali, alla sintonia con il contesto urbano circostante, all'organizzazione dei percorsi all’interno del progetto.

Spazi verdi e percorsi coperti consentiranno piacevoli passeggiate e soste nell’area. L’uso della pietra locale per il rivestimento delle facciate permette al progetto di integrarsi perfettamente nel contesto circostante.

Il nuovo Centro Congressi Internazionale [ICC] di Massimiliano e Doriana Fuksas renderà la zona una delle più importanti aree pubbliche e culturali di Gerusalemme.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO