La libreria tra le nuvole

Lo studio di architettura cinese Wutopia Lab ha recentemente completato una nuova libreria nel secondo grattacielo più alto del mondo, la Torre di Shanghai.

Commissionata dalla casa editrice Shanghai Century Publishing Group, la libreria tocca letteralmente il cielo con un dito. Sospesa a ben 239 metri dal suolo, al 52° piano, lontana dal traffico e dalla vita mondana, oltre ad offrire un oasi di relax, dona ai suoi visitatori una vista privilegiata della vivace megalopoli sottostante.

La Flagship store è stata nominata la libreria più alta della Cina ma anche le sue dimensioni non scherzano. Si estende infatti per una superficie di 2.200 metri quadrati. Difatti non si limita ad essere una libreria – che ospita ben 60.000 volumi – ma comprende una sala conferenze, uno spazio espositivo, una caffetteria, un ristorante, un bar e un ampio e verde giardino sul tetto.
“300 disegni, 100 lavoratori: dopo 60 giorni il negozio era completo” – afferma Ting Yu, founder di Wutopia Lab.

Il design minimalista degli interni si ispira alla natura. Grandi scaffali bianchi pensati per riflettere la luce solare che entra attraverso le ampie vetrate. Ampi ingressi ad arco conducono agli scaffali della libreria e separano le diverse sale, dalla stanza nera alla verde, ognuna è di un colore e forma differente.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO