La nuova Aula Magna della Luiss a Roma

Il nuovo auditorium realizzato dallo Studio Gemma e Alvisi Kirimoto, coniuga diversi programmi funzionali all’interno della storica sede centrale del polo universitario LUISS Guido Carli, nel cuore del quartiere Trieste a Roma.

Situata al livello -2, l’Aula Magna si sviluppa su una superficie totale di quasi 700 mq, per un’altezza di 7,5 m. La sala, con una capacità di 500 posti, è dotata di foyer e spazi accessori come la navata d’ingresso, la galleria, la cabina della regia, il backstage, la sala dei conferenzieri e la cabina per la traduzione simultanea.

Gli interni sono stati accuratamente progettati per garantire grande versatilità, e ospitare, attraverso molteplici configurazioni, diversi tipi di eventi culturali, artistici e sociali, dalle conferenze alle lezioni in aula, dalle serate di gala al cinema.

L’Aula Magna rappresenta un nuovo modello di auditorio, concepito per diventare un riferimento internazionale, sia in ambito accademico-universitario, che nel mondo dello spettacolo. Offrendo un ampio spettro di usi e di attività, la sala si sviluppa in relazione al contesto, seguendo linee guida ben precise: l’inserimento in un polo universitario di grande prestigio, l’adozione di un linguaggio architettonico contemporaneo, e l’integrazione, quasi mimetica, di una forte componente tecnologica”, commenta Massimo Alvisi, co-fondatore dello studio Alvisi Kirimoto.

L’auditorium conserva l’impianto originario, di cui viene esaltata la componente asimmetrica: in corrispondenza dell’ingresso, lo spazio si dilata, generando una navata laterale polifunzionale, cui si contrappone sul lato opposto, una parete continua. La scelta progettuale di riportare a vista la struttura portante di cemento, scandisce il volume in campate strutturali.

La sala coniuga due ambiti principali dal punto di vista funzionale e architettonico: la platea, che grazie a una tenda avvolgibile alloggiata nella trave centrale è utilizzabile anche solo per metà; e la galleria, che una parete divisoria mobile rende all’occorrenza autonoma e sfruttabile simultaneamente come aula.
Progettata per ospitare più tipi di eventi, l’Aula Magna vanta una sofisticata tecnologia audio, video e luci: touchscreen in regia, sul podio e portatili permettono di predisporre le diverse configurazioni della sala.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO