Nomade Architettura per una villa affacciata sul Lago di Como

Nella cornice del Lago di Como, lo studio milanese Nomade Architettura Interior Design fondato da Selina Bertola progetta la nuova fisionomia di una villa rivisitata in chiave contemporanea tenendo conto dello stretto legame con il passato e lo stile caratterizzante la costruzione.

Villa AE Lake Como è stata ricavata al piano terra e al piano rialzato di un vecchio albergo trasformato in appartamenti. Questo spazio era stato inizialmente pensato per diventare ristorante, ma il progetto non è poi mai stato realizzato.

Lo stato di partenza dei locali era al grezzo, senza impianti con muri molto spessi e volte in pietra e mattoni, il tutto conferiva agli ambienti un’atmosfera singolare.
I committenti, innamorati del posto e del potenziale racchiuso in quelle mura, da subito hanno chiesto che venisse mantenuto il più possibile di quelle preesistenze, per quanto desiderassero comunque una casa ricca di confort.

La casa e` suddivisa su due piani, connessi da una scala interna, al piano superiore l’ingresso si apre sull’ampia cucina lasciata volutamente pulita e lineare, a sottolineare l’importanza della parete in pietra. Su questa si affacciano il soggiorno e la camera padronale con bagno annesso che guardano direttamente al Lago.

Dalla cucina si prosegue sulla sala da pranzo, ambiente davvero unico perché racchiuso tra mura di mattoni ed una grande volta che sormonta lo spazio avvolgendolo. Una camera da letto per ospiti con in suo bagno interno concludono il primo piano.
La scala in pietra conduce al piano inferiore che si apre su una play-room interamente rivestita in pietra. Questa a sua volta è connessa ad una zona tv che consente di accedere alla camera dei bimbi con bagno da una parte e ad una seconda zona living che affaccia sul giardino interno. Al piano inferiore sono state ricavate anche una ulteriore camera da letto per ospiti con bagno ed una lavanderia.

Grande rilievo è stato dato alle finiture preesistenti, muri in pietra e mattoni, archi e passaggi. Il progetto è stato volto a creare un contrasto tra gli elementi così fortemente caratterizzanti e un arredo pulito e minimale, che impreziosisse gli ambienti senza entrare in competizione con il carattere esistente.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO