Postazioni coworking contemporanee per la sede della Regione Lazio

Scaduto
BRAND ILLUMINAZIONE DESIGN

Martex in collaborazione con Errebian ha creato degli uffici che invitano all’incontro e si aprono alla città.

“Se è vero che la più grande rivoluzione culturale di questi ultimi anni è legata ai nostri modi di lavorare e che il futuro sarà sempre più remoto e connesso, cosa potrà offrire il luogo di lavoro fisico che il lavoro virtuale non può offrire?”

Una domanda che apre molte prospettive sui prossimi scenari degli spazi di lavoro e alla quale Errebian SpA, in collaborazione con l’architetto Livia Comes dello studio LCA Livia Comes Architetti ha risposto in modo concreto nel progetto di ristrutturazione degli ambienti dello storico palazzo di via Cristoforo Colombo a Roma, sede della Regione Lazio.

L’inaugurazione  è avvenuta il 4 aprile 2022 da parte del Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, che ha dichiarato “Abbiamo creato nel cuore della Garbatella un centro di aggregazione, un grande spazio di coworking multimediale a disposizione di tutti”.

Martex, in collaborazione con il partner Errebian, ha preso parte a questo importante progetto: “Partecipare alla creazione di uno spazio di coworking moderno e tecnicamente avanzato, che fosse allo stesso tempo accogliente e funzionale, è stata per Martex una sfida accolta con entusiasmo con prodotti che rispondo perfettamente nelle  trasformazione progettuale degli nuovi spazi di lavoro.

Il concetto di ‘Piazza‘ che Martex ha iniziato a comunicare da tempo, si concretizza completamente in questa realizzazione. La ‘Piazza’ intesa come luogo di aggregazione, nel quale è possibile lavorare, incontrarsi, confrontarsi e socializzare”, spiega la Marketing Manager Mery Pillon.

Come descrive l’architetto Comes, gli spazi di coworking della Regione Lazio: “…si aprono alla città esprimendo un forte legame col territorio, fornendo servizi e cultura. Il grande corridoio che serve le postazioni operative, arredato con comode sedute per sostare ed incontrarsi, rappresenta infatti l’ideale prosecuzione della strada che dal quartiere limitrofo porta alla biblioteca e agli spazi all’aperto del primo piano.  È così che la rigenerazione urbana passa anche attraverso elementi di interior design in grado di sopravvivere a diversi layout, a cambiamenti di destinazione e funzione, in nome di quella flessibilità mentale e fisica che ormai ci è richiesta per vivere e lavorare. In questi spazi arredati con cura, dunque, come in un continuo fluire, si può concentrarsi per lavorare o studiare oppure incontrarsi e riunirsi per collaborare o fare una pausa caffè e le istituzioni appaiono inaspettatamente più vicine.”

Di ricerca e di visione, parla anche Errebian che ha potuto contare sulle competenze e soluzioni della nuova divisione contract Errebian Lab creata all’interno della Business Unit Arredi e Progettazione.

Nelle parole di Luca Masciola (Amministratore delegato e Direttore Generale di Errebian), gli ambienti di coworking della Regione Lazio sono stati: “l’imperdibile occasione di tradurre in un ambiente reale la nostra ricerca, avviata circa 4 anni fa, sul cambiamento che l’organizzazione smart degli uffici avrebbe indotto tanto sulle persone quanto sulle tecnologie e la struttura degli ambienti di lavoro. Nella traduzione dapprima in progetto quindi in realizzazione della vision della Regione Lazio, ovvero la creazione di un ambiente di lavoro che si aprisse alla comunità, di uno spazio condiviso tra risorse interne e cittadini, il team di lavoro ha trasferito, quindi, non solo l’esperienza della materia e delle soluzioni maturata negli anni, ma la propria idea di un rapporto nuovo tra ambiente urbano, workspace, attività professionali e relazione tra le persone”.

L’azienda di Prata di Pordenone ha trasformato in “oggetti” le idee dell’architetto, gli obiettivi del committente e i desideri del partner Errebian con un servizio di progettazione e produzione fortemente personalizzato che ha dato origine a postazioni di lavoro, con colori speciali e di tendenza, dotate di cablaggi estremi; librerie modulari di “home design” trasformate in elementi di contenimento ufficio; sistemi di seduta attesa che diventano aree di socializzazione.

Con alcuni requisiti indispensabili: resistenza all’usura e prestazioni meccaniche di alto livello che caratterizzano le collezioni scelte, tra quelle di punta del brand: Pigreco, BiblosNucleo, Galaxy.