Riapre al pubblico Casa di Langa, l'eco-resort firmato GaS Studio con Parisotto+Formenton

Non ancora pubblicato Scaduto
BRAND ILLUMINAZIONE DESIGN

Ph. © Alberto Strada

Ph. © Alberto Strada

Casa Di Langa, resort di lusso sostenibile immerso nella natura, nel cuore delle Langhe, inaugurato lo scorso 11 giugno, riapre al pubblico per la nuova stagione.

GaS Studio con Parisotto+Formenton Architetti è il team milanese incaricato rispettivamente del progetto architettonico e degli interni.
Affacciato su oltre 40 ettari coltivati a vigneti, Patrimonio Unesco, il nuovo indirizzo del turismo di lusso, è dotato di 39 camere e suite, Spa & Wellness, palestra, piscina all’aperto, art garden e una villa annessa per gli eventi privati. Si presenta esternamente come una grandiosa quanto sobria tenuta di campagna, con le fondamenta radicate nella tradizione, ma di gusto fortemente contemporaneo.

La proprietà appartiene al Gruppo Krause, società americana guidata dal Presidente e CEO Kyle J. Krause, di origine italiana, il quale nutre una passione per l’Italia e il design Made in Italy profonda quanto le sue radici.

Il progetto attuale è partito dal riuso dell’impianto strutturale originale, realizzato nella prima decade del 2000 e mai portato a compimento, trasformandolo radicalmente per razionalizzare percorsi, affacci e volumetrie, con l’obiettivo di riqualificare l’architettura dal punto di vista estetico, funzionale e della sostenibilità ambientale.
Il fil rouge dell’intero intervento è il rispetto del territorio, che può essere seguito attraverso una lettura trasversale a tutte le scale del progetto, da quella paesaggistica fino alla cura dei singoli complementi ed accessori, selezionati ad hoc.

Dal punto di vista architettonico, il nuovo corpo di fabbrica si inserisce su un pendio collinare e si articola in tre ali principali con forma a C, attorno ad un cortile centrale, concepito come un giardino digradante verso valle, con una serie di ampie terrazze. I portici, i ballatoi esterni, protetti da filtri in mattoni, i tetti in coppi di laterizio, richiamano la tradizione delle architetture rurali e vernacolari locali, interpretata attraverso un approccio contemporaneo.
Il concept cromo-materico riveste grande importanza nel progetto e parte da uno studio delle cromie prevalenti nell’Alta Langa, nel paesaggio attraverso le stagioni, nelle architetture tradizionali locali, nei materiali presenti nella zona. Laterizi, pietre, intonaci, pavimenti e tessuti sono stati scelti per declinare i colori organici delle terre, dei manti arborei e dei contrappunti cromatici del foliage prima e dopo la vendemmia.
Tutto rimanda alla natura e all’architettura vernacolare: i materiali, le tattilità ruvide e imperfette delle superfici, la forte dominante dell’elemento verde vivo e mutevole in cui il complesso ricettivo è immerso e compenetrato fino al suo interno.

Casa di Langa è un resort concepito nel rispetto dell’ambiente e della sostenibilità fin dalla genesi del concept progettuale e ha preso forma mantenendo questo obiettivo intrinseco al suo “DNA”, dalla fase progettuale alla sua costruzione: dal riuso virtuoso di una struttura abbandonata, mai ultimata, al riutilizzo di materiali esistenti nel sito della costruzione o alla loro re-immissione nel circuito dei fornitori locali, così come per le nuove forniture di materiali per gli esterni e per gli interni, sono stati privilegiati prodotti e materiali locali, riducendo al massimo gli sprechi, nel rispetto del contesto paesaggistico e favorendo pratiche di economia circolare.

Dal punto di vista energetico, Casa di Langa si è inoltre si è posta l’obiettivo della riduzione dei consumi ricorrendo all’utilizzo esclusivo di fonti di energia sostenibili al 100%, che comprendono un mix di energia solare, un impianto geotermico e fotovoltaico funzionali al riscaldamento e al raffrescamento, ed energia rinnovabile certificata.
Nell’ambito del progetto di architettura e di interior design, la Pietra di Luserna, una roccia antica che proviene dalla zona, è stata scelta insieme alla terracotta riciclabile al 100% e agli intonaci (Matteo Brioni) a base di terra cruda, per contribuire a migliorare il
microclima degli spazi interni, mantenendo il livello di umidità costante e ottimale per tutto l’arco dell’anno.
Tutti gli elementi in legno sono certificati privi di formaldeide e provenienti da foreste certificate dal Forest Stewardship Council, che promuove la gestione responsabile delle foreste nel mondo.

“Nel progetto Casa di Langa tutti gli attori hanno compreso il valore e la portata della collaborazione. L’intenzione è quella di continuare, in futuro, a costruire e consolidare un’eccezionale esperienza professionale e umana.” afferma André Straja, Partner di GaS Studio.

“Il team che abbiamo creato, arricchito dai nostri diversi background e dalle rispettive specializzazioni - seppur nella suddivisione dei lavori di interior e progettazione architettonica - si è rivelato vincente. L'impegno congiunto e la collaborazione messi in campo sono gli elementi che hanno reso il progetto Casa di Langa un vero successo condiviso” aggiunge Aldo Parisotto, Partner di Parisotto + Formenton Architetti.

 Casa di Langa
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto
 
Riapre al pubblico Casa di LangaAlberto Strada
Vedi Scheda Progetto

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO