Taaac: l'appartamento di studio PLANAIR a Milano

taaac

Il desiderio principale, nel rinnovamento di studio PLANAIR di un appartamento a Milano, è stato quello di inglobare la magia e il gioco, in un progetto di interni.

Il desiderio, e la necessità, hanno portato ad una casa che magicamente cambia forma, che non è mai uguale a se stessa, che si apre e chiude come un fiore, a seconda delle ore del giorno e della luce naturale.

In un contesto molto turistico, come l’attuale zona di via Savona, Tortona e Darsena, nasce Taaac! un appartamento che ospita spazi domestici con funzione ricettiva.

Le esigenze di turisti per brevi-medie locazioni richiedono case in grado di garantire lo stesso comfort di un’abitazione stabile. Per questa ragione il progetto prende le mosse dalla localizzazione dei diversi spazi di servizio, quali la cucina, l’ingresso e il bagno, posizionati sui bordi dello spazio principale, e più lontano dalla luce proveniente dalle grandi finestre.

A partire da questi punti fissi, si è operato con elementi mobili scorrevoli e apribili, in grado di garantire diverse combinazioni spaziali a seconda degli usi possibili.

Il progetto si compone di armadiature contenitive fisse e mobili. Quelle fisse accolgono spazi di servizio e funzioni quali, ripotiglio, lavanderia cucina e letto. Quelli mobili contengono funzioni temporanee, come l’area studio e il desk per le colazioni/pranzi veloci, e la cabina armadio. Lo spazio giorno è suddiviso in tre diversi ambiti, uno con armadiature fisse, uno con armadiature scorrevoli e ribaltabili, ed uno privo di elementi di grande dimensioni e arredato con pezzi mobili.

Il pavimento è sui toni naturali del legno e del beige della ceramica. Questi due materiali, pur dividendo in due lo spazio, costruiscono una continuità cromatica visiva che unifica le diverse parti.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO