Teatro domestico

A Milano un appartamento diventa una scatola aperta, caratterizzata da forme inusuali e arredi su misura che raccontano la storia di una nuova famiglia.

Il progetto, curato dallo Studio di Architettura ITCH, riguarda la ristrutturazione di un appartamento nel centro della città.

Sheet Apartment è stato concepito come una scatola aperta: lo spazio è stato inteso come un’unica stanza in cui le pareti definiscono ambiti, e suggeriscono modi di utilizzo sempre differenti. I muri divisori sono trattati come “fogli” che si piegano in pianta e sezione in base alle caratteristiche dei vari ambienti.
L’utilizzo di tende in tessuti dai toni pastello, nella zona giorno e nella zona notte, permettono inoltre di far percepire queste suddivisioni degli spazi come elementi flessibili e sempre modificabili nel tempo.

All’interno dell'appartamento molti sono gli arredi su misura (come la cucina, il soggiorno, l’ingresso, o le camere), capaci di integrarsi perfettamente con gli spazi interni.
La pavimentazione è stata pensata inoltre come una grande superficie in parquet rovere nella quale sono stati ricavati degli intarsi in essenza differente (rovere termocotto) o in resina, capaci di demarcare spazi differenti, come una sorta di grandi tappeti.

Lo studio del colore demarca il forte carattere di ogni ambiente, identificando i vari spazi con colorazioni sempre diverse capaci di enfatizzare la differente illuminazione di ogni stanza.
L’incontro di materiali, forme e toni diversi, a volte contrastanti, crea angoli inusuali che caratterizzano l’abitazione e a loro volta si vanno definendo tramite gli oggetti esposti e il gusto dei proprietari, di cui, in un continuo dialogo a più voci, ne raccontano la storia.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO