Una stanza tutta per sè

12/07/2019 - Progettare una casa di piccole dimensioni dà sempre grande gioia perché in fondo c'è la consapevolezza che ciò di cui abbiamo bisogno è solo una stanza tutta per sé. E gli architetti del collettivo Paradisiartificiali lo sanno bene poiché recentemente hanno ripensato e ottimizzato gli spazi di un piccolo appartamento a Milano, un bilocale di 43 mq a due passi dal Parco Solari.

“Ascoltando la futura abitante abbiamo capito che c’era il bisogno di vedersi rappresentata attraverso richiami e atmosfere figli di una cultura materiale in parte oramai dimenticata. Questo pensare agli spazi quando sono così prossimi ai nostri corpi ci porta immediatamente a sentire una forte analogia con la figura del sarto.
Le parti di un luogo, le sue superfici, i suoi materiali, le sue suggestioni, accade che si desidera pensarle come fossero dei cartamodelli capaci di aderire perfettamente alle persone a cui sono destinati..”
affermano i progettisti, che proprio come dei sarti, hanno cucino addosso alla committente uno spazio intimo e privato, dando forma ai suoi ricordi d’infanzia trascorsa nella Costa d’Avorio.

Alcuni arredi provengono da mercatini e da negozi d’epoca. Maschere antropomorfe e le tante piante disseminate per la casa creano un inedito dialogo con una atmosfera borghese tipica di una Milano che in quella zona veste ancora le forme dei primi del ‘900.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO