Un'architettura osmotica sulle colline bergamasche

Sul colle che sovrasta Trescore Balneario (Bg), in un’invidiabile posizione panoramica immersa nel verde sorge questa lussuosa villa caratterizzata da un eccezionale concept spazio-funzionale, definito da volumi suggestivi e da un’inimitabile tavolozza cromatica e materica. 

L’abitazione è contraddistinta da uno scheletro portante in acciaio che si protende nel vuoto con arditi aggetti in tutte le direzioni. Esternamente, la gabbia strutturale è rivestita da un lato con pannelli in cemento liscio a vista e, dall’altro, con doghe in legno che conferiscono all’insieme un’inaspettata leggerezza.

Al di sopra del basso volume del garage, incastonato nella collina, si sviluppano tutti gli spazi principali, a cominciare dall’ingresso. Protetta da una copertura in legno dalle linee trapezoidali, l’entrata introduce alla zona giorno, dove un living a doppia altezza domina la scena grazie alla duplice esposizione alla luce, dovuta alle facciate posizionate sia a nord che a sud.

Le grandi aperture vetrate permettono all’abitazione di godere di una spettacolare vista che spazia dalla strada al giardino e dal bosco alle montagne, trasformando la residenza in un’architettura osmotica che accoglie negli spazi domestici l’azzurro del cielo e i colori cangianti della ricca vegetazione circostante.

Affiancano il soggiorno una cucina open space e l’area pranzo, mentre più appartati ma sempre sullo stesso livello si trovano le camere e i locali di servizio. Al piano superiore, un grande soppalco adibito a spazio fitness si affaccia sul living e dispone di un’ampia terrazza esterna che si estende a sbalzo verso il bosco retrostante.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO