Villa Cozzo Tre Venti: abitare mediterraneo

Un grande giardino mediterraneo scandito da muretti a secco e popolato da fichi d’india, carrubi e ulivi costituisce lo scenario in cui è inserita Villa Cozzo Tre Venti a Portopalo di Capo Passero, in Sicilia.

La villa, frutto di una ristrutturazione di edifici di origine rurale curata da Andrea Marlia, sorge in posizione isolata, circondata dalle serre delle coltivazioni del pomodoro Pachino. La vista del mare si estende a 180°.

L’intonaco a calce che riveste i muri rispetta la tradizione locale e dona alla casa le sfumature calde e naturali della terra, definendo il carattere di un’architettura in perfetta sintonia con la natura che la circonda; l’ampio plateatico in cemento, attraverso linee nette, lineari o inclinate, ne definisce i tratti prospettici.

La zona esterna, parzialmente coperta da un pergolato in bamboo, è dedicata alla convivialità, al relax e alla contemplazione del mare.

Paola Ascari e Alberto Zattin di Lo Studio Design, hanno ideato la grande piscina, realizzata in cemento - parzialmente fuori terra - posta al centro di un prato, ispirandosi alle “gebbie”, tradizionali vasche siciliane di raccolta dell’acqua.

Gli interni, anch’essi curati da Lo Studio Design, sono essenziali, definiti da volumi ampi e valorizzati dall’utilizzo a parete di intonaci scuri, densi e materici, con accenti di color ocra e rosso che profumano di spezie.
Il sole penetra nelle stanze attraverso intagli laser di porte e finestre realizzate in lastre di acciaio corten: luce, ombre e colori diventano architettura.

Cuore della casa e` il grande soggiorno, un luogo conviviale che dialoga con la cucina e si apre sul giardino con un’ampia vetrata.

Gli arredi sono minimali e puri. Le sedute e il tappeto in colori neutri, morbidi e rassicuranti invitano alla calma domestica.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO

Comments on Villa Cozzo Tre Venti: abitare mediterraneo

Commenta per primo
Prego accedi per commentare