Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso

 Era il 1992 quando l’autore di fantascienza Neal Stephenson coniò il termine “metaverso” nel suo romanzo cyberpunk Snow Crash, presentando un mondo virtuale 3D abitato da avatar animati da intelligenza artificiale.

Oggi, sulla scia del rebranding di Facebook come Meta – abbreviazione di "metaverso" – sono sempre più numerosi i progetti pensati per la realtà virtuale, dagli acquisti fino al lavoro e al mercato immobiliare. Fra questi la proposta per una ‘Winter House’, una residenza ispirata alla stagione invernale.
Il progetto, ideata dall’artista digitale Andres Reisinger in collaborazione con l’architetto Alba de la Fuente, consiste in una casa digitale caratterizzata da linee geometriche precise e toni cromatici riposanti per trasmettere un senso di tranquillità: un paradiso invernale nel metaverso.

Il design di Winter House è centrato sull'equilibrio, fondendo perfettamente gli spazi interni con quelli esterni per creare un rifugio invernale. L’atmosfera rilassante è creata dalla calibrata combinazione di diversi movimenti architettonici. Ispirato dai primi progetti di Dieter Rams del 1960, l’edificio è supportato da una grande struttura di calcestruzzo che emerge dal suolo; l’imponente pavimento galleggiante è contrapposto alle pareti di vetro che invitano la luce naturale a permeare lo spazio. Grazie alle finestre a tutta altezza, la natura diventa parte integrante della casa. I contrasti e le contrapposizioni della casa sono gli elementi creativi di un habitat peculiare che ruota intorno all'intimità e all’isolamento; le varie aree della casa sono ideate per sembrare aperte e immerse nel panorama invernale e allo stesso tempo comunicare un senso di intimità e calore.
Gli spazi interni sono definiti da prodotti in colore rosato – alcuni disegnati da Reisinger, altri su misura – accostati a materiali naturali come calcestruzzo, vetro, metallo e toni tenui di beige, formando così una combinazione di texture e colori che dona diverse gradazioni di calore a ciascuna stanza. I materiali, scelti accuratamente,rappresentano la duplicità caratteristica del progetto e comunicano sentimenti di tranquillità in tutti gli spazi.

Questa è la seconda residenza virtuale che Reisinger e de la Fuente progettano insieme; le loro visioni artistiche e architettoniche trovano armonia e si scontrano in nuovi modi di leggere a comprendere gli spazi, segnando nuove tappe verso la migrazione digitale del real estate. “Abbiamo provato ad immaginare la stagione invernale nel metaverso, raccolto tutti i sentimenti di pace, immobilità e comfort che associamo con l’inverno e li abbiamo tradotti in forma residenziale” dichiara Reisinger.

Paradigmatico dell’estetica onirica di Reisinger, Winter House è un altro passo verso la digitalizzazione degli spazi interni e degli immobili, quale progetto preliminare per lo studio di architettura del metaverso che Reisinger sta costituendo insieme ad altri partners.

 Winter House
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto
 
Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso
Vedi Scheda Progetto

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO

 

categorie illuminazione amazon

Comments on Winter House: un paradiso invernale nel Metaverso

Commenta per primo
Prego accedi per commentare