A Parigi la mobilità sostenibile viaggia su monopattino elettrico

monopattino elettrico 

Il monopattino elettrico di Lime ha 32 km di autonomia e una velocità massima di 24 km all’ora.

Oggi ad affiancare Velib, il sistema di bike sharing della capitale francese, arriva il monopattino elettrico.

La startup americana Lime, infatti, dopo aver lanciato questo servizio a Zurigo la scorsa settimana con 150 mezzi, sabato 24 giugno ha portato centinaia dimonopattini anche a Parigi. Questo mezzo elettrico ha ben 32 chilometri di autonomia e può viaggiare ad una velocità massima di 24 chilometri all’ora, potendo ben inserirsi in un sistema di mobilità integrata, che preveda cioè l’uso di mezzi eco sostenibili,  abbinati a mezzi di trasporto pubblico come tram, bus, metro o treni.

Soltanto i maggiorenni che possiedono una patente di guida potranno noleggiare i monopattini. Basta infatti iscriversi alla App e ritirare il mezzo che nella mappa appare più vicino. Non ci sono infatti rastrelliere e una volta raggiunta la destinazione desiderata il monopattino elettrico può essere parcheggiato in strada, pronto per essere utilizzato da un altro utente. Il costo dell’operazione? Un euro per il noleggio e 15 centesimi per ogni minuto di utilizzo. La startup, che negli Stati Uniti ha ben un milione di utenti in circa 60 città, ha fatto sapere di volersi espandere anche in altre città d’Europa. Basti pensare che all’inizio di giugno, Lime ha ottenuto un finanziamento di ben 250 milioni di dollari guidato da Google Ventures“Quello che stiamo proponendo è una soluzione di mobilità intelligente che è mancata qui a Parigi”, ha detto Arthur-Louis Jacquier, responsabile di Lime in Francia. “I nostri monopattini elettrici offrono un’esperienza di guida più piacevole e più pratica di qualsiasi altra modalità di trasporto urbano”.  

Lime mira a fornire una soluzione sostenibile al problema del trasporto, aiutando le persone a spostarsi nelle loro città in modo conveniente ed eliminando al contempo la loro impronta di carbonio. “Siamo qui per consentire alle generazioni future di cambiare il loro comportamento in modo da poter salvare questo pianeta insieme”, è il messaggio che vuole lanciare Lime. Oltre che a Parigi e a Zurigo, Lime è presente anche a Berlino, Brema e Francoforte e fornisce soluzioni in moltissime università internazionali. Qualche esempio: University of Notre Dame, Saint Mary’s College, University of Washington e North Carolina Central University.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO