“Dal Palco al Parco”, il teatro sociale che fa bene alle persone

Al via nel XIV Municipio il progetto pilota di teatro sociale “Dal Palco al Parco” per non lasciare soli gli anziani e i soggetti più fragili del territorio.

teatro sociale
Foto di Francesca Sassu da Pixabay

 

Offrire a chiunque lo desideri la possibilità di fare teatro all’aperto e gratuitamente. Questo il progetto lanciato per l’estate romana da due no profit impegnate nel settore culturale e sociale, Oltre le Parole e Dire Fare Cambiare.

L’idea è di fare un “regalo” alla popolazione più delicata del Municipio XIV, con particolare attenzione agli anziani così duramente colpiti da questa emergenza Covid 19.

“Il teatro è sempre sociale, fare teatro vuol dire occuparsi della società in maniera creativa”, afferma Pascal La Delfa, Presidente dell’Associazione Oltre le Parole. “Per questo crediamo che il nostro lavoro di espressività artistica anche con i soggetti più deboli possa aiutare tutto il territorio. Il teatro tesse relazioni abbatte i pregiudizi, ci fa scoprire gli altri e noi stessi”.

Qualche teatro riapre, non tutti hanno la forza necessaria per riaprire. I centri anziani sono ancora chiusi e gli anziani rimangono soli. E’ questo il contesto in cui dal 2 luglio, rispettando ovviamente tutti i protocolli anti Covid, partirà il laboratorio teatrale all’interno del Parco del Santa Maria e della Pietà in XIV Municipio.

“Due settori, quello teatrale e quello sociale, messi a dura prova durante questa pandemia e che insieme si danno la forza per ripartire”, continua Giulia Morello Presidente di Dire Fare Cambiare. “E’ questo il motivo per cui abbiamo deciso di lanciare questa iniziativa. Abbiamo pensato agli anziani, che sono stati tra i soggetti più colpiti da questa emergenza e più in generale a chiunque sia in una situazione di disagio e/o svantaggio”