Elementi 44: Terna pronta a integrare 20GW rinnovabili in 5 anni

elementi 44

Dai progetti dell’operatore delle reti italiane di trasmissione dell’energia, agli impegni climatici assunti in Europa dai Ventotto: Elementi 44, l’ultima uscita del quadrimestrale GSE, fa il giro del mondo energetico in 110 pagine. 

La nuova pubblicazione, da oggi consultabile on line su Issuu, passa in rassegna, come di consueto, i temi più caldi sul fronte energia e sostenibilità dando voce direttamente ai protagonisti del settore. In questo ultimo numero, uno degli interventi più interessanti risulta forse quello di Catia Bastioli, numero uno di Terna che, nell’intervista di Fausto Carioti, riassume alcuni dei progetti attuali e futuri della società. Come già anticipato al momento della presentazione del Piano strategico 2018-2022, l’operatore sta lavorando per integrare nel sistema elettrico italiano, nei prossimi 5 anni, oltre 20 GW di nuova capacità di generazione da fonti rinnovabili.Per fare ciò – spiega Bastioli – occorre lavorare con il mondo dell’innovazione e sviluppare progetti sperimentali che validino i modelli e a moltiplicarli. In questa logica va letta l’ampia e pionieristica sperimentazione sulle batterie energy e power intensive in atto da qualche anno in Sardegna, Sicilia e Campania, con la fruizione diffusa dei risultati”.

Lo sforzo innovativo del gruppo si ritrova oggi anche nei progetti a favore di isole smart e energeticamente indipendenti“sperimentando diverse integrazioni e connettendo realtà diverse: dalle istituzioni pubbliche alle università, ai gestori dell’energia locali”. Nei piani aziendali è previsto ovviamente anche l’ammodernamento e l’espansione dell’infrastruttura elettrica: 1.200 km di nuove linee caratterizzate dal basso impatto visivo e ambientale. Non solo. “Metteremo in cantiere progetti sperimentali con il mondo agricolo – aggiunge Bastioli – con l’obiettivo di studiare modelli di gestione smart della risorsa idrica tra agricoltura e rete elettrica, per massimizzare l’efficienza dell’uso di una risorsa così preziosa e sempre più scarsa”.  

Gli altri interventi pubblicati su Elementi 44 del GSE

Mauro Petriccione, Direttore generale della DG Azione per il clima della Commissione europea “Ue, non rischiare con il clima”
Valerio Camerano, Ad di A2A, “Per A2A, economia circolare, Fer e tanto altro”
Davide Tabarelli, Presidente Nomisma Energia, “Clima, modificare le abitudini o non ci si salva”
Stefano Venier, Ad di Hera, “La scommessa verde di Hera”
Carlo De Masi, Presidente Adiconsum “Mercato libero sì, ma con garanzie per il consumatore”
Un articolo di Stefano Besseghini, Presidente e AD di RSE, sul senso e l’importanza della resilienza nel settore energetico.
Un incontro con Walter Righini, Presidente Fiper, che evidenzia interrogativi sulla SEN.
Una coversazione con Romana d’Ambrosio, Presidente Aicar, che considera la cogenerazione un vantaggio per le PMI.
Un confronto con Pietro Gattoni, Presidente del consorzio italiano biogas, che vede il gas da rinnovabili, determinante nella riduzione di Co2.
Un colloquio con Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’ACI, sull’importanza delle auto elettriche.
Il pensiero di Gianni Silvestrini, Direttore scientifico di Kyoto Club, che auspica che l’Europa non rimanga indietro alla Cina sugli investimenti nell’energia rinnovabile.
Un’intervista a Edoardo Zanchini, Vice presidente di Legambiente, sui problemi inerenti all’energia e al clima.
Il punto di vista di Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, sulla nuova SEN.
La rubrica “Virgolette” di Romolo Paradiso, imperniata sul confronto tra Europa, Occidente e Cina.
Lo Speciale su: “La Cina va “al verde””.
La rubrica “Elementi Normativi”, con i più importanti provvedimenti in materia energetica.
“Il Punto” di Jacopo Giliberto, sulla politica energetica che potrà assumere il nuovo governo.
Un incontro con Pietro Bartolo, medico dei migranti, sulle condizioni umane, psicologiche e sociali legate al problema dell’immigrazione.
Un dialogo con Piera degli Esposti, attrice, sui temi dell’uomo, dell’arte e della società.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO