I cambiamenti di uso del suolo scaldano la superficie terrestre

cambiamenti di uso del suolo

La terra si scalda con i cambiamenti di uso del suolo.

Gli ecosistemi naturali svolgono un ruolo cruciale nell’aiutare a combattere i cambiamenti climatici, l’inquinamento atmosferico e l’erosione del suolo.

 Un nuovo studio condotto da un team di ricercatori del Joint Research Center, il servizio di scienza e conoscenza della Commissione europea, fa luce su una qualità meno nota delle foreste, eppure fondamentale per proteggere il nostro pianeta dal riscaldamento globale.

Il team di ricerca ha utilizzato i dati satellitari per analizzare i cambiamenti di uso del suolo e la riduzione della copertura vegetale globale dal 2000 al 2015, collegandoli ai cambiamenti nel bilancio energetico di superficie. La modifica della copertura vegetale altera le proprietà superficiali, come ad esempio la quantità di calore dissipata dall’evaporazione dell’acqua e la quantità di radiazione solare riflessa nello spazio. Tutto ciò ha un effetto a catena sulla temperatura della superficie terrestre.

La riduzione della vegetazione sul pianeta, in definitiva, ha portato ad un riscaldamento della terra. Ad esempio, spiegano i ricercatori, l’abbattimento di foreste sempreverdi per favorire l’espansione agricola ai tropici crea squilibri energetici, che portano a temperature locali più elevate e contribuiscono al riscaldamento globale. Questa è la prima causa di aumento del calore superficiale, ma lo studio ha anche esaminato gli effetti causati da cambiamenti di uso del suolo con diversa copertura vegetale, dalle foreste alle savane, dai cespugli alle praterie, dalle terre coltivate alle zone umide.

Dal punto di vista dei gas serra, il taglio delle foreste potrebbe influenzare il clima globale nel medio-lungo periodo. Tuttavia, resta una questione di diritti umani e di cambiamento delle condizioni meteorologiche locali: gli scienziati sottolineano infatti che le comunità territoriali che vivono nelle aree esposte alla deforestazione sono immediatamente esposte all’aumento delle temperature della superficie terrestre.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO