Impianti fotovoltaici: i costi O&M raggiungeranno i 9mld nel 2024

fotovoltaico

Credit: TrickyH (CC BY-SA 4.0)

I trend a breve termine dei costi operativi e di manutenzione per gli impianti fotovoltaici

(Rinnovabiliit) – I costi operativi e di manutenzione degli impianti fotovoltaici (costi O&M – Operation and Maintenance) cresceranno dai quasi 4,5 miliardi di dollari di quest’anno a poco più di 9 miliardi nel 2024.

A riferirlo è la nuova analisi di mercato pubblicata da Wood Mackenzie che collega l’aumento preventivato alla futura domanda solare e, conseguentemente, alla capacità installata.

Secondo gli analisti, infatti, dopo il modesto declino nel 2018, il mercato globale dell’energia solare raggiungerà un picco annuale di 114,5 GW nel 2019, con un aumento del 18 per cento delle nuova capacità rispetto all’anno precedente. E il buon trend non dovrebbe esaurirsi facilmente. Wood Mackenzie ritiene, infatti, che le installazioni fv annuali si terranno tra i 120-125 GW nei primi anni del prossimo decennio grazie ai grandi investimenti nei mercati emergenti.

In questo contesto Cina, India e Stati Uniti deterranno il podio solare concentrando insieme oltre il 50 per cento degli impianti fotovoltaici globali fino al 2024 e rendendo di fatto l’Asia Pacifico e il Nord America le regioni più interessanti all’interno il segmento Operation and Maintenance.

 

>>leggi anche O&M eolico offshore, il mercato raggiungerà i 12 mld<<

 

Il rapporto analizza in dettaglio le varie dimensioni dei costi O&M per impianti di taglia superiore ai 50 MW, dalla sostituzione degli inverter alla pulizia dei moduli, dagli interventi di manutenzione preventivi a quelli di riparazione. E avverte che i soli interventi non pianificati potrebbero costare ai proprietari fino a 3.000 dollari il MW all’anno.

 

Dal documento emerge che, entro la fine del 2019, saranno 21 GW d’installazioni ad avere inverter fotovoltaici prossimi alla fine del ciclo di vita, pari al 3,4 per cento del mercato globale. Il dato aumenterà a oltre il 14 per cento della capacità cumulativa totale nei cinque anni successivi (capacità cumulata stimata in 1.243 GW). Ma nonostante sia uno dei componenti più importanti, la sostituzione di un inverter solare rappresenta solo il 12-13 per cento del costi O&M medi di un sistema fotovoltaico; costi che entro il 2024 dovrebbero raggiungere quasi 1,2 miliardi a livello globale. Un impatto significativo sulle spese lo avranno invece la manutenzione preventiva regolare e le riparazioni correttive, che rappresentano rispettivamente il 35 per cento e il 24 per cento dei costi O&M.

 

Per quanto queste cifre elevate possano apparire elevate, gli analisti fanno notare come l’implementazione di soluzioni automatizzate e piattaforme digitali negli ultimi anni, abbia ridotto di molto le spese Operation and Maintenance. “Poiché i proprietari e gli operatori continuano a investire in analisi avanzate e software specifici di O&M, lasciando metodi più dispendiosi, in termini di tempo di analisi, – spiega Leila Garcia da Fonseca, Analista principale di Wood Mackenzie – i costi operativi si ridurranno portando a una migliore qualità dei dati”.

 

>>leggi a anche Costi installazione ed LCOE fotovoltaico: continua il calo<<

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO