Tornano i CETRI Educational Awards 2018 per premiare la sostenibilità

Tutto è pronto per i CETRI Educational Awards 2018, i riconoscimenti promossi dal Centro studi europeo sulla terza rivoluzione industriale CETRI-TIRES con l’obiettivo di portare alla luce migliori idee sostenibili nate nelle scuole italiane.

Per il terzo anno consecutivo l’evento sarà il palcoscenico per l’assegnazione del Premio Speciale Rinnovabili.it creato dalla testata, diretta da Mauro Spagnolo, per valorizzare i nuovi linguaggi e forme della comunicazione ambientale. Un riconoscimento che prosegue idealmente il percorso iniziato nel 2016 con la premiazioni di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini, registi di “Bring The Sun Home”, il docufilm che racconta il viaggio-esperienza di alcune donne provenienti da sperdute zone rurali e isolate dell’America del Sud per arrivare in India e diventare vere e proprie “ingegnere solari”. E continuato nel 2017 con un altro gioiello del settore documentaristico: Diman (Domani), il lungometraggio del 2015 dei registi, Cyril Dion e Mélanie Laurent che spiega come evitare la catastrofe ecologica. 

La consegna del Premio Speciale Rinnovabili.it 2018 avverrà nel corso della nuova edizione dei CETRI Educational Awards, in programma per lunedì 15 ottobre. L’appuntamento è alle ore 10.00 alla Camera dei Deputati (Aula del Palazzo dei Gruppi parlamentari) alla presenza del direttore europeo dell’ufficio di Jeremy Rifkin, Angelo Raffaele Consoli, del coordinatore nazionale CETRI-TIRES, Antonio Rancati, del  Presidente
VII Commissione Cultura ed Istruzione della Camera dei Deputati Luigi Gallo e di ben 250 studenti e docenti di scuole superiori ed università. 

tornano

Antonio Rancati con Jeremy Rifkin 

Dal 2010, anno della fondazione di CETRI-TIRES a Roma e Bruxelles, il centro è impegnato a promuovere diverse attività per riunire cittadini ed esperti in vari settori delle scienze economiche, tecniche e sociali per condividere la visione del modello energetico proposto da Jeremy Rifkin: distribuito, interattivo e soprattutto democratico. Questi sono anche i principi a cui si sono ispirati i progetti premiati dai nuovi Awards 2018; selezionati dal coordinamento nazionale delle attività di formazione tra le diverse iniziative che l’associazione segue annualmente, i vincitori si sono guadagnati la vittoria grazie alle loro peculiari caratteristiche dei loro progetti che rimandano direttamente a mission e valori proposti nella teoria della terza rivoluzione industriale di Rifkin. 

E quest’anno il celebre economista sarà presente alla cerimonia assieme a Eddy Moretti, il regista che ha firmato l’opera cinematografica “The Third Industrial Revolution: A Radical New Sharing Economy”. Il film – prodotto da VICE – racconta la creazione delle infrastrutture della Terza rivoluzione industriale e sarà proiettato durante la premiazione. Nel lungometraggio, Rifkin sostiene che la sharing economy della Terza rivoluzione industriale sia il primo sistema economico innovativo dopo il capitalismo e il socialismo del 19esimo secolo—e questo ne fa un evento storico fondamentale.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO