Venezia: a San Servolo torna la Venice Innovation Design

©Niki.L

©Niki.L

L’Isola di San Servolo a Venezia torna ad ospitare, il 16 e 17 luglio prossimi, la terza edizione di VID | Venice Innovation Design, appuntamento all’insegna della sostenibilità che vede protagonista il processo di rigenerazione urbana in atto nell’isola della Laguna, di proprietà della Città metropolitana.

La prima edizione di VID nel 2018 ha accompagnato la realizzazione di importanti interventi di design realizzati in isola di San Servolo: la nuova reception, nuove camere del Centro Soggiorno e la nuova caffetteria. L’anno scorso, dopo la pausa forzata da pandemia, VID ha presentato le nuove camere su progetto di Alfonso Femia.

VID è anche un importante appuntamento per confrontarsi su nuove visioni, idee e progetti, proposte operative e imprenditoriali dedicate al design sostenibile, e per questo anche quest’anno una selezionata platea di 100 protagonisti del mondo dell’abitare contemporaneo si ritroveranno nella bellissima e ospitale isola di San Servolo per conoscersi e accrescere il proprio sistema relazionale.

Architetti e imprenditori, designer, accademici e innovatori, rappresentanti delle Istituzioni del settore, attenti osservatori del mondo del design - tra cui giornalisti delle principali testate giornalistiche e responsabili di agenzie di comunicazione e marketing - daranno vita a una due giorni di dibattiti, interventi e case history.

Si partecipa a VID solo su invito, ma quest’anno per la prima volta, per condividere maggiormente i contenuti dibattuti, gli incontri di VID saranno trasmessi in diretta streaming. Altra grande novità di questa edizione è la possibilità, per il pubblico interessato e per gli operatori del settore, nella sola giornata di domenica 17 luglio, di visitare la parte espositiva dell’incontro che presenta 12 startup dedicate al design che presenteranno le loro creazioni, in termini di prodotti e di materiali.

Queste giovani aziende e designer sono stati scelti grazie alla collaborazione avviata con EDIT Napoli, importante fiera del design editoriale curata da Domitilla Dardi ed Emilia Petruccelli e con #Greenheroes, il movimento che si interessa di aziende sostenibili curato da Alessandro Gassmann e Annalisa Corrado di Kyoto Club. In particolare, oltre a Domitilla Dardi, Annalisa Corrado e Alessandro Gassmann (in collegamento) hanno assicurato la loro presenza a VID, per EDIT Napoli: Gaetano Di Gregorio; Marco Iannicelli; Medaarch e Tana Design; per i #Greenheroes: Airlite; Alisea; Diasen; Graffiti for smart cities; Pieces of Venice e Ricehouse.

VID è una iniziativa molto dinamica e vitale per comprendere appieno lo sviluppo dell’isola di San Servolo, cuore pulsante della laguna, centro congressuale e luogo di cultura e di ricerca accademica – dichiara Simone Cason, Amministratore Unico di San Servolo srl –, sviluppo che da quest’anno sarà sostenuto anche dal neonato “San Servolo Club di Imprese” avviato d’intesa con la Città metropolitana di Venezia”.

Altra importante novità di quest’anno è il Club di Imprese che pone a fianco di San Servolo srl un gruppo di aziende che mette a disposizione non solo risorse economiche ma soprattutto progetti, proposte, relazioni e innovazioni operative. Aderire al Club significa condividere un progetto fatto di collaborazione e scambio di competenze tra imprese, architetti e startup, insieme all’utilizzo delle strutture congressuali e ricettive dell’isola di San Servolo. Hanno già aderito al “San Servolo Club di Imprese”: Attico Interni, Bolzan Letti, Global Power Service, Infinity Hub, Kubee, Pieces of Venice, Ricehouse, Uno Contract e altri stanno formalizzando la loro adesione.

Tra le presenze, già confermate, quelle dei premiati con il Compasso d’Oro ADI 2022 Clara Conti di SAIB e Tiziana Monterisi e Alessio Colombo di Ricehouse a cui si aggiungono gli altri premiati con il Compasso d’Oro delle passate edizione: Gilda Bojardi, giornalista, direttrice di Interni; Carlo Forcolini, designer, direttore scientifico Raffles Milano; Marva Griffin, fondatrice del Salone Satellite del Salone del Mobile.Milano; Luciano Marson, imprenditore di Pieces of Venice; l’architetta Mara Servetto (Studio Migliore + Servetto). Oltre all’ADI, è confermata la partecipazione di Confindustria Ceramica e in attesa di conferma quella di Federlegno Arredo e Salone del Mobile.Milano. Saranno presenti, inoltre, l’architetto e designer Marco Zito; gli architetti Alessandro Pedron e Mariapia La Tegola; gli imprenditori Laura Fontanot (omonima azienda); Chiara Medioli (Fedrigoni); Davide Fiorese (Rexite e Sitland); Alessandro Vecchiato (Punta Conterie); Fabio Carrera (SerenDPT). 

 

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO

categorie illuminazione amazon

Comments on Venezia: a San Servolo torna la Venice Innovation Design

Commenta per primo
Prego accedi per commentare