Aeroporto Fertilia di Alghero

Custodita da mura secolari, Alghero rappresenta una delle città principali della Sardegna: i riflessi azzurri del mare sui portali murati e sulle facciate di palazzi storici, i colori delle sue tipiche imbarcazioni, l'atmosfera catalana che ancora si respira tra le sue strade acciottolate rendono Alghero una delle mete turistiche più ambite dell'isola, tanto da aggiudicarsi nel 2012 la decima posizione come città italiana più visitata dagli stranieri.

Nota anche come la piccola Barceloneta d'Italia, questo antico borgo fu fortificato dal potente casato ligure dei Doria nel XII secolo; ma la sua storia, intrisa di racconti leggendari, è strettamente legata alla Corona catalano-aragonese. Il 15 giugno 1354 Pietro IV il Cerimonioso, re d'Aragona, con 90 galere riuscì ad impossessarsi della città espellendo i suoi abitanti e ripopolandola con gente proveniente dalla penisola iberica; da allora, per ben quattro secoli (dal XIV al XVIII) Alghero fu considerata una terra catalana nell'isola di Sardegna.

Ultimamente, questa splendida città fortezza è diventata oggetto di costanti interventi, tesi a renderla ancora più affascinante e, allo stesso tempo, a conservare la sua unicità; ne è un esempio la riqualificazione dell'aeroporto, nelle vicinanze di Fertilia, a cui Disano illuminazione ha partecipato selezionando apparecchi a Led, quali Cripto, equipaggiati delle più avanzate sorgenti luminose che assicurano un notevole risparmio energetico e una qualità della luce davvero eccelsa.

Luogo: Alghero (SS), Italia
Progettista: Disano illuminazione
Apparecchi: Cripto