La luce di iGuzzini a Venezia per Homo Faber 2022

La luce di iGuzzini a Venezia per Homo Faber 2022

iGuzzini Illuminazione ha supportato anche la seconda edizione di Homo Faber, la mostra internazionale dedicata all’alto artigianato, nata da un’iniziativa della Michelangelo Foundation e organizzata dal 10 aprile al 1 maggio 2022 alla Fondazione Giorgio Cini nell’Isola di San Giorgio a Venezia.

Technical sponsor della manifestazione, iGuzzini mette a disposizione in una cornice così speciale tutte le potenzialità dell’illuminazione architetturale attraverso l’installazione di oggetti illuminanti progettati per esaltare e valorizzare forme, colori, dettagli delle opere esposte nelle diverse sale del complesso architettonico della Fondazione Cini.

La luce di iGuzzini a Venezia per Homo Faber 2022
La luce di iGuzzini a Venezia per Homo Faber 2022

Gli apparecchi utilizzati

I proiettori Palco, disegnati da Artec3 Studio, illuminano infatti 14 delle mostre in programma: potente e precisa, la collezione dispone di numerose versioni, diverse ottiche e molti accessori che offrono un’illuminazione perfetta per enfatizzare ambienti in cui buio e luce giocano entrambi la propria partita.

All’interno di un ambiente prevalentemente buio, Palco definisce fasci di luce puntuali studiati per far emergere le diverse installazioni e gli artigiani al lavoro, contribuendo così a creare un’atmosfera teatrale che valorizza l’effetto coinvolgente degli allestimenti e accompagna la narrazione curatoriale. Grazie ad un dialogo continuo con una community di architetti, progettisti e lighting designer con la quale condivide linguaggio e valori, iGuzzini viene riconosciuto come un interlocutore privilegiato nei progetti di illuminazione per i luoghi dell’arte.

La luce di iGuzzini a Venezia per Homo Faber 2022

Presentata per la prima volta nel 2010 e da allora costantemente ampliata e integrata, la famiglia di proiettori Palco offre soluzioni tecniche molto estese e può essere inoltre implementata con il protocollo BLE (Bluetooth Low Energy): sfruttando la connettività della tecnologia Bluetooth per facilitare la modulazione della luce e delle sue performance attraverso una semplice app: grazie a questa tecnologia è possibile così illuminare anche luoghi storici che presentano vincoli per l’installazione di nuovi impianti elettrici.

“Oltre che un onore, essere partner di Homo Faber è una conferma della vocazione di iGuzzini a partecipare a eventi di prestigio internazionale supportando il lavoro dei curatori nel raccontare tutto il valore di opere assolutamente uniche. Cultura, Design, Connettività e Sostenibilità sono i driver fondanti del nostro brand che mettiamo a disposizione del mondo del progetto, per esaltarne tutte le potenzialità espressive.”

Cristiano Venturini, CEO iGuzzini

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO

categorie illuminazione amazon

Comments on La luce di iGuzzini a Venezia per Homo Faber 2022

Commenta per primo
Prego accedi per commentare