MODERNE ILLUMINAZIONI PER UFFICI A BERLINO

Un nuovo progetto arricchisce l’esperienza di ERCO,azienda con sede a Lüdenscheid, in Germania, leader dell’illuminazione in architettura che basa il proprio programma di produzione al 100% sulla tecnologia Led.

Si tratta degli spazi dell’agenzia dicomunicazione maipr a Kreuzberg, quartiere della vecchia Berlino che più di ogni altro èdiventato polo di attrazione per giovani creativi da tutto il mondo.

maipr
photo © Sebastian Mayer , ERCO

 

“Negli uffici le lampade fluorescenti senza schermature sono state per molto tempo una soluzione luminosa coerente dal punto di vista economico, ma di qualità per niente soddisfacente. In un mondo del lavoro che pone la persona al centro, la luce deve soddisfare sia gli aspetti normativi che quelli estetici”, spiega il titolare dell’agenzia Matthias Mai, che ha così affidato ad ERCO il nuovo concept illuminotecnico per migliorare, in maniera quanto più flessibile e adatta alle diverse esigenze del proprio team, questo spazio storico; un loft di oltre cent’anni dotato di alti soffitti e ampie finestre.

Il progetto è stato realizzato tramite l’utilizzo di downlight Jilly per binari elettrificati (13W) con distribuzione della luce a inondazione e con i faretti Optec(12W) che puntano superfici e pareti.

maipr
photo © Sebastian Mayer , ERCO

 

Jilly è un tipo di apparecchio luminoso completamente nuovo, che combina la flessibilità dei faretti alla piacevolezza visiva che, grazie alla sua eccellente schermatura, trasmette quasi la sensazione che l’apparecchio non sia nemmeno acceso. La luce diventa visibile solo sulle superfici orizzontali, come le scrivanie o le mensole, la tonalità di luce bianca neutra di 4.000 gradi Kelvin risulta stimolante e integra la luce diurna.

Gli apparecchi per postazioni di lavoroLucy offrono ulteriore luminosità sulle superfici di lavoro, utili ad esempio per un’attività concentrata nelle ore serali.

maipr
photo © Sebastian Mayer , ERCO

 

L’installazione degli apparecchi d’illuminazionenon è solo semplice e veloce, ma consente anche di adattare il posizionamentodegli apparecchi al variare della disposizione dell’arredamento nell’ufficio.Con pochi movimenti si possono riposizionare e quindi anche le successivemodifiche, come l’aggiunta di ulteriori postazioni di lavoro o variazioni d’uso,sono facilmente attuabili.

“La particolarità di tutto sta proprio in questo”, conferma Mai, “cioè che non era la disposizione dell’arredamento che doveva adeguarsi all’illuminazione, bensì gli apparecchi dovevano essere predisposti in maniera intelligente all’utilizzo degli spazi, gestibili nella maniera più agevole possibile. Il nuovo impianto luminoso ERCO soddisfa tutti i requisiti che avevamo richiesto per una soluzione di qualità, efficiente e durevole nel nostro dinamico ambiente di lavoro; basti pensare che in caso di trasloco si può portare con sé l’intera illuminazione”.

Molto importante è anche la possibilità perogni dipendente di regolare individualmente il livello dell’illuminazione sullapropria postazione; semplicemente viaBluetooth attraverso smartphone o tablet. Per una comunicazione continua euna gestione intuitiva ERCO ha infatti integrato il Chip Casambi direttamente nei propri apparecchi che, tramite quest’applicazione,dialogano con dispositivi iOS eAndroid.

  • maipr
    photo © Sebastian Mayer , ERCO

 

Oltre alla regolazione tramite i sensori per larilevazione delle presenze e della luce diurna, si possono richiamare delle scene luminose programmate oppure comandare i singoliapparecchi. Ciò costituisce un grande valore aggiunto in particolare quandosi devono svolgere dei compiti visivi diversi, nei colloqui con il team, in unlavoro concentrato su un testo o in un lavoro di ricerca.

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO