Monastero di Santa Maria di Montserrat

monastero

Il monastero di Santa Maria di Montserrat, in Catalogna, è un luogo intriso di grande spiritualità e misticismo, tanto da essere costantemente meta di pellegrini prevenienti da tutta Europa.

Si compone di più strutture: la basilica, il chiostro a due piani, il refettorio, il museo, la biblioteca e diverse piazze, tra cui la piazza di Santa Maria e la piazza di Santa Croce dedicata a San Michele.

Lo stile del monastero preminentemente gotico si mescola a forme rinascimentali e a richiami all'architettura locale.
La posizione esalta maggiormente l'imponenza del complesso, essendo situato a un'altitudine di 720 metri sul livello del mare. Gli fanno da sfondo le montagne di Montserrat, pareti di pietra grigia, vagamente antropomorfe, che amplificano la grandiosità e il mistero del luogo e lasciano incantati fedeli e visitatori. Rocce dalle forme allungate, che sembrano lavorate o, meglio, seghettate da mani ignote, come suggerisce la traduzione dal catalano di Montserrat, "monte frastagliato".
Masse rocciose ma anche tanto verde, quello del parco naturale, in cui l'abbazia è immersa, con il suo folto susseguirsi di pini, tassi e querce.

Le origini del monastero sono alquanto incerte: la sua fondazione potrebbe risalire agli inizi dell'XI secolo per opera dell'abate Oliba, sul luogo di un preesistente eremo. Tuttavia, già nell'888 si attesta l'esistenza di una cappella, eretta in onore della Vergine Maria; si narra, infatti, che la Madonna sia apparsa a eremiti diverse volte in questa zona e che una delle sue primi immagini sia stata trovata in una grotta da alcuni pastorelli.
Il monastero è infatti dedicato alla Madonna, patrona della Catalogna, e custodisce al suo interno una di queste immagini, una scultura soprannominata la Moreneta, "la piccola signora nera", a cui si attribuiscono moltissimi interventi miracolosi. Il colore nero del legno di pioppo non è legato ad alcun significato simbolico, ma è solo il risultato del passare degli anni, dato che la statua risale al XII secolo.

Il nuovo allestimento luci dell'abbazia catalana è stato commissionato a Disano, in virtù della perizia dell'azienda nella produzione di speciali apparecchi dedicati all'illuminazione museale e architetturale. Omnitrack e Focus LED di Fosnova (gruppo Disano) sono prodotti specifici e dalla grande resa cromatica, garantita da sorgenti Led di ultimissima generazione: una luce straordinaria ed efficiente, per valorizzare, in maniera sicura, il contesto artistico e i suoi manufatti.
Alla perfetta sintonia con l'ambiente circostante concorrono le forme asciutte e lineari di questi apparecchi che rispondono puntualmente, anche sotto l'aspetto estetico, alle esigenze dei moderni progetti di illuminazione architettonica. 

Luogo: Barcellona, Spagna
Progettista: Disano illuminazione
Apparecchi: Omnitrack, Focus LED

Prodotti utilizzati
monastero

monastero