Palazzo Tarasconi

Scaduto
BRAND ILLUMINAZIONE DESIGN

Quest’anno Luce e Luce Parma ha collaborato con molti professionisti legati ai settori dell’arredo, dell’arte e del design: l’unione di idee e competenze ha dato vita a creazioni uniche, destinate a far parlare di sé.

Esemplare la ristrutturazione dell’appartamento collocato nell’antico Palazzo Tarasconi, di cui Luce e Luce Parma ha curato l’intero progetto illuminotecnico: menzionata anche dalla nota rivista di settore “ABITARE”, in uscita con il Corriere della Sera.

Il palazzo

Costruito verso la fine del XVI secolo, su volontà dei fratelli Tarasconi, il Palazzo si colloca nel cuore della rigogliosa città di Parma, in strada Farini. Nel corso del tempo ha subito modifiche e interventi che ne hanno tuttavia conservato l’ossatura originaria.

Dotato di una pianta rettangolare, si snoda attorno ad un cortile centrale; gode di un porticato con arcate poggianti su colonne doriche. Nella parte posteriore vanta un giardino, con antica fontana, che dà sull’ingresso in strada Farini. A lato sud del cortile, una cupola protegge una scala elicoidale che collega, su tre giri, il pian terreno con il terzo piano.

Al piano nobile, affreschi decorazioni e fregi di pregio impreziosivano le sale di rappresentanza. Nel 1860 il Palazzo è divenuto la prima sede della Cassa di Risparmio di Parma.

Ristrutturazione

In tale contesto, Guido Canali ha curato la ristrutturazione del complesso, mentre l’architetto Tommaso Brighenti (Studio Bunker arc) ha ideato la ristrutturazione dell’appartamento situato sulla altana del Palazzo, avvalendosi della preziosa collaborazione dell’interior design Elisabetta Gandolfi. Agli esperti di Luce e Luce Parma è stata affidata l’ideazione e la realizzazione del complesso sistema di illuminazione dell’appartamento.

L’impegno corale di più professionisti ha consentito di modulare le molteplici esigenze in gioco e soddisfare criteri di funzionalità tecnica e canoni di armonia estetica. Il risultato è un immobile di straordinaria bellezza ma anche di indubbia efficienza abitativa.

Un loggiato semi aperto, adornato da piante aromatiche, ambienti ariosi e soppalcati, un’architettura decisa e fornita di arredi importanti: è emersa da subito la necessità di una progettazione illuminotecnica che tenesse conto dello stile dominante, del risalto conferito ai volumi e dalle scelte cromatiche operate su alcuni ambienti.

Tendenzialmente abbiamo privilegiato la scelta di una molteplicità di luci ad incasso, collocate nei punti strategici, per ottenere l’effetto di valorizzare volumi e geometrie. Volevamo una luce dotata di personalità, riconoscibile, ma mai invadente né prepotente, che si sposasse armonicamente con il tutto, in un dialogo continuo di scambi e di rimandi.

Basti pensare allo scenografico intreccio di cavi offerto dal lampadario di Platek, sospeso sopra il tavolo, nella zona living”.

La passione e l’impegno regalano grandi soddisfazioni.

In ogni progetto, piccolo o grande che sia, puntiamo sempre al massimo; analisi, ricerca della qualità e studio del dettaglio, perché la nostra filosofia è semplice: realizzare i sogni dei nostri clienti.