Il lighting designer Mark Major nominato Master “Royal Designer for Industry”

designer
Il lighting designer inglese Mark Major (courtesy: Speirs + Major)

Per la sua capacità progettuale innovativa di utilizzare la luce nella progettazione dello spazio pubblico, il lighting designer inglese Mark Major, titolare dello studio Speirs+Major è stato ufficialmente insignito del ruolo di Master della Facoltà di Royal Designers for Industry, annunciato in una cerimonia ufficiale dalla Royal Society of Arts.

designer
Gran Bretagna. La nuova illuminazione per la Cattedrale di Norwich. La navata principale. Il ficus del lighting design si è rivolto principalmente in supporto alle esigenze liturgiche e spirituali (courtesy photo: James Newton) (courtesy: Speirs + Major)

Major si è detto “…estremamente onorato di questo riconoscimento nel ruolo di Maestro, perché permette di agire come ambasciatore nel contesto di quello che è considerato un ruolo professionale nascente: quello dell’illuminazione architettonica”.

“L’illuminazione ha un impatto su tutta la filiera e  migliorare la qualità della luce per le persone nell’ambiente urbano è sempre stata al centro del mio lavoro”.

“Sono quindi entusiasta di avere l’opportunità di continuare il mio lavoro con la Royal Society of Arts per poter promuovere l’importanza della progettazione e dell’educazione ad una progettazione socialmente ed ecologicamente responsabile”.

La denominazione di  “Royal Designer for Industry” è un titolo creato dalla Royal Society of Arts nel 1936, per promuovere un elevato standard di progettazione e migliorare lo status dei designer.

Questo riconoscimento viene assegnato a coloro che hanno raggiunto “l’eccellenza sostenuta nella progettazione di soluzioni efficienti e sostenibili per l’industria”.

Soltanto un massimo di 200 designer ad oggi sono stati insigniti di questo riconoscimento considerato come quello di più alto grado ottenibile nel Regno Unito e che include una vasta gamma di discipline progettuali.

Per ulteriori informazioni

MAGGIORI APPROFONDIMENTI SULL'ARGOMENTO